Test: zaini leggeri (2)

17 marzo 2021

Oltre a un test precedente di zaini leggeri per Hike & Fly, due modelli più recenti a confronto: Airdesign Hike & Fly trail e Niviuk Kargo Expe. Due zaini leggeri nella classe 70-80 litri: Niviuk Kargo Expe (a sinistra) e Airdesign Hike & Fly trail (a destra) // Foto: Lu-Glidz Coloro che seguono la tendenza all'escursionismo e al volo mettono tutta la loro attrezzatura al test in termini di risparmio di peso. Puoi anche dimagrire con il sacco. C'è però un fattore che è più importante del solo calcolo in grammi: il sacco deve essere funzionale e, soprattutto, deve essere facilmente trasportabile nei viaggi più lunghi, anche con contenuti molto pesanti. Con questo in mente, avevo già testato quattro zaini leggeri su Lu-Glidz 2018, ognuno dei quali seguiva concetti diversi: UP Summiteer light, Skywalk Hike 80, Supair Trek light e Skye Eyrie light. L'anno scorso, altri due produttori hanno presentato modelli interessanti con un altro design unico. Questo post è quindi la continuazione del primo test nello stesso formato. Si tratta dei modelli Hike & Fly trail 70 di Airdesign e Kargo Expe 75 + 15 di Niviuk. Mi sono stati gentilmente messi a disposizione per il test dal produttore o dall'importatore. Ho camminato per almeno 1000 metri di dislivello per il test con ciascuno di questi sacchi. La stessa attrezzatura in ogni borsa: un parapendio in una Concertina Compress Bag, un'imbracatura leggera (Karpofly Extra light), un pozzetto con attrezzatura aggiuntiva, un casco, una sacca d'acqua da 1,5 le alcuni indumenti. Questa combinazione non è particolarmente ottimizzata per peso e volume, ma consente di riempire bene un sacco di circa 70-80 litri. Il peso era in genere compreso tra 13 e 15 kg (a seconda dell'abbigliamento aggiuntivo e della zavorra d'acqua). Nel test, il mio obiettivo non era quello di scegliere lo zaino "migliore" di questa serie alla fine della giornata. Perché una parte significativa del comfort di trasporto dipende non solo dallo zaino stesso, ma anche dalla propria attrezzatura, da come lo si ripone e dalle dimensioni fisiche di chi lo indossa. Un modello che si adatta a una persona potrebbe non essere ottimale per un'altra con attrezzature diverse. Questo deve essere preso in considerazione. Chiunque abbia deciso di acquistare uno zaino dovrebbe anche provare una varietà di metodi di imballaggio. L'obiettivo è scoprire come si può compilare il modello con la propria attrezzatura e comprimerlo anche in modo da ottenere un pacchetto compatto, in cui il baricentro sia il più vicino possibile al corpo. Di seguito non descriverò tutti i dettagli tecnici degli zaini. Puoi leggere a riguardo sul sito Web del rispettivo produttore. Nelle mie osservazioni, affronterò principalmente i punti che ho notato particolarmente positivamente o negativamente nella pratica - o che considero rilevanti per una valutazione. Airdesign Sentiero Hike & Fly 70 Il sentiero Hike & Fly 70 è insolitamente alto e sottile. Ha un sistema di trasporto ben imbottito. Volume: 70 litri Peso: 740 grammi Descrizione: Hike & Fly trail 70 è uno zaino leggero che non è stato ottimizzato per il minor peso, ma per la migliore vestibilità e comfort possibili. La sua silhouette è più stretta di quella di altri zaini da parapendio, ma è alta. Questo aiuta a mantenere il centro di gravità vicino al corpo. Tuttavia, il taglio sottile significa che puoi stare bene solo con imbracature più strettamente ripiegabili e senza sedile. La larghezza della mia attrezzatura per l'imballaggio di prova era appena sufficiente. Lo zaino ha una cerniera centrale a due vie, un roll top e due cinghie di compressione laterali, con le quali è possibile variare il volume di imballaggio. Ciò che colpisce è un sistema di trasporto molto solido con due schienali rinforzati in plastica e larghe cinghie sulle spalle e sui fianchi. Le cinghie di ancoraggio delle spalle superiori sono regolabili in altezza, il che significa che possono essere adattate a diverse lunghezze della schiena. Con tasche laterali estensibili, tasche applicate su fianchi e spallacci e una piccola tasca extra sulla parte superiore della borsa principale, c'è abbastanza spazio per riporre vari piccoli oggetti. Compressione: con le due cinghie di compressione su ciascun lato, il volume dello zaino può essere facilmente adattato alla propria attrezzatura. A causa del taglio stretto, l'attrezzatura rimane comunque abbastanza stretta nella borsa. Lo scopo principale delle cinghie è quindi quello di aumentare la rigidità del pacco complessivo. Il carico viene trasferito bene agli spallacci tramite un collegamento a forma di V. Comfort di trasporto: di tutti i modelli testati, darei al percorso Hike & Fly la migliore distribuzione del carico. A questo contribuiscono, oltre al taglio avvolgente, anche gli spallacci larghi e preformati, che possono essere chiusi davanti al petto con due cinturini aggiuntivi come una specie di gilet. Gli spallacci si attaccano a due punti dello zaino nella parte inferiore tramite un collegamento a forma di V, il che significa che il peso è davvero attratto molto bene dal corpo (vedi foto). Anche la cintura in vita è di buone dimensioni. Soprattutto coloro che a volte si addentrano in terreni più esposti durante l'hike-and-fly, dove sono richiesti equilibrio, passo sicuro e forse anche passaggi di arrampicata facili, apprezzeranno un sacco che si trova come un guanto sulla schiena. Questa soluzione offre anche vantaggi per un ritmo di corsa più veloce, ad esempio nelle gare di H&F. Uno svantaggio: sudi di più sotto gli spallacci larghi. Dimensioni della confezione: i rinforzi in plastica nei cuscini dello schienale, nelle cinghie delle spalle e dei fianchi aggiungono un po 'quando sono arrotolati. Nel confronto del test, ciò si traduce in una dimensione media dello zaino, ma comunque ben al di sotto di quella dei classici zaini da parapendio. Qualità: non c'è quasi nulla di cui lamentarsi. Lo zaino sembra ben pensato e ottimizzato in quasi tutti i punti. Solo sul terreno, che spesso potrebbe entrare in contatto con pietre a spigoli vivi, vorrei un tessuto Cordura più stabile. Inoltre, Airdesign avrebbe dovuto utilizzare fibbie simmetriche per una migliore gestione della chiusura rolltop, che non solo si adattano in una direzione, ma ruotano anche di 180 gradi. Per chi, per cosa: Il sentiero Hike & Fly 70 offre una vestibilità e un comfort particolarmente buoni, che dovrebbero ripagare soprattutto durante le escursioni o gli scialpinismo in alta montagna. Per i tour in bivacco di più giorni con bagagli un po 'più grandi e variabili nel corso dei giorni, non vedrei il sacco con i suoi (soli) 70 litri e il taglio stretto come prima scelta. Prima di effettuare un acquisto, dovresti assolutamente verificare se c'è abbastanza spazio per la tua attrezzatura in termini di larghezza. Niviuk Kargo Expe Il Niviuk Kargo Expe ha la forma base di una scatola. Le cinghie laterali del rolltop sono purtroppo molto corte. Volume: 75 litri (+15 con rete per casco) Peso: 790 grammi Descrizione: Con quasi 800 grammi, il Kargo Expe è il modello più pesante in prova (parti 1 + 2). Ha un taglio significativamente diverso dal modello Airdesign. Invece che stretto e alto, il sacco ha la forma di uno zaino o di una scatola: più stretto nella parte inferiore e più largo nella parte superiore come la schiena di un nuotatore. Si chiude con una cerniera a due vie leggermente asimmetrica e un roll top (i cui fianchi si chiudono a scatto con l'aiuto di piccoli magneti). Ci sono due cinghie di compressione su ogni lato. Sul davanti sono cucite cinghie aggiuntive che offrono ulteriori opzioni di fissaggio, ad es. Per attrezzatura da arrampicata o bastoncini. Anche la rete per il trasporto del casco in dotazione è inserita. Ci sono tasche in rete non chiudibili sulla cintura in vita (purtroppo un po 'troppo strette per gli smartphone moderni). In termini di materiale, Kargo Expe è progettato per essere relativamente stabile. Il fondo e il retro sono realizzati in Cordura leggera ripstop, il resto arancione è in nylon con rinforzi in ripstop a nido d'ape. All'interno, il sacco è doppiato con un altro tessuto sul retro e sui lati (può essere utilizzato anche come tasche lì). Ciò significa che l'attrezzatura nella sacca è relativamente ben protetta dal sudore o da altra umidità di chi la indossa. Compressione: il Kargo Expe può essere stretto utilizzando due cinghie di compressione. Tuttavia, l'introduzione della forza avviene in modo abbastanza selettivo e quindi non ottimale. Soprattutto, la parte superiore del sacco è difficile da tirare contro il corpo. Teoricamente, anche la chiusura roll top potrebbe assumere questa funzione. Tuttavia, per ragioni per me del tutto incomprensibili, Niviuk mantenne le cinghie laterali del roll top estremamente corte. Con un "livello di riempimento" più alto diventa difficile chiudere correttamente lo zaino. Sarebbe stato facile allungare queste cinghie di soli 15 cm, il che significa che il volume di imballaggio e le opzioni di compressione possono essere utilizzate in modo molto più flessibile. Comfort di trasporto: il comfort di trasporto del Kargo Expe è sorprendentemente buono, nonostante gli spallacci e gli spallacci leggermente imbottiti. Ma c'è una restrizione: Niviuk, come marchio spagnolo, mi sembra che le dimensioni siano state ottimizzate per le "dimensioni spagnole". Gli utenti più alti di 180 cm o con una schiena relativamente lunga sentiranno più chiaramente il baricentro leggermente più distante, specialmente con carichi più pesanti. D'altra parte, ho trovato molto confortevoli le cinghie per il trasporto, che sono abbastanza traspiranti in termini di tessuto e struttura interna. Sudi meno sotto. Confezione: con i tessuti parzialmente raddoppiati, il Kargo Expe può essere imballato solo in misura limitata, ma può ancora battere bene i classici zaini da parapendio. Qualità: grazie alla solida scelta dei materiali e della lavorazione, il Kargo Expe è il modello più stabile nel test. Non c'è bisogno di temere di usarlo su terreni un po 'più accidentati. Alcuni dettagli come le cinture troppo corte del rolltop, ma anche la cerniera anteriore asimmetrica (che rende più difficile posizionare l'attrezzatura simmetricamente sul retro) mi sembrano un po 'immaturi. Altri, invece, come il tessuto raddoppiato come freno di saldatura nella parte posteriore e le numerose opzioni di fissaggio aggiuntive sulla parte anteriore sono molto pratici. I piccoli magneti di bloccaggio sul rolltop e le fibbie di bloccaggio simmetriche (non c'è un orientamento di inserimento obbligatorio) si dimostrano vantaggiosi anche nella vita di tutti i giorni. Per chi, per cosa: Il Niviuk Kargo Expe non è necessariamente un modello per le gare H&F in termini di forma, peso e sistema di trasporto. Come uno zaino più leggero ma più stabile per attrezzature che non hanno una dimensione della confezione particolarmente lunga, è interessante. Con le sue numerose opzioni di fissaggio e la rete per casco opzionale, lo prenderei anche nella rosa dei candidati per le avventure di bivacco di più giorni a causa della variabilità. Tuttavia, questo vale con la restrizione ai piloti che non sono troppo alti (fino a ~ 180 cm). Consiglierei anche di "modellare" lo zaino con cinghie estese per il roll top. Mentre sei qui ... ... ho una piccola richiesta. Lu-Glidz viene letto da sempre più piloti. Apprezzano la varietà, l'attualità, la qualità e l'indipendenza dei posti e dei test. A differenza di altre riviste di parapendio, Lu-Glidz è completamente privo di pubblicità. Allo stesso tempo, non ci sono costi di abbonamento o paywall. Vorrei mantenere Lu-Glidz il più indipendente e aperto possibile in futuro. Ma per questo ho bisogno del sostegno dei miei lettori. Ognuno come vuole e può. Ci stai? Puoi supportare Lu-Glidz molto facilmente tramite PayPal. Se preferisci un bonifico bancario tradizionale, puoi trasferire l'importo desiderato sul seguente conto: Destinatario: Lucian Haas, Breite Strasse. 54, D-53111 Bonn IBAN: DE71 3807 0724 0361 6828 00 BIC: DEUTDEDBXXX Scopo (indicare sempre): "Contributo di finanziamento Lu-Glidz" Grazie!

allemand
Questo articolo è stato tradotto per la tua convenienza ed è stato originariamente scritto in allemand.

Lu-Glidz-Titel

Lu-Glidz
Un popolare blog di parapendio tedesco scritto da Lucian Haas

articoli Correlati